Ente Nazionale della Cinofilia ItalianaEnte Nazionale della Cinofilia Italiana
News del 22 novembre 2017 Allevatori Addestratori Manifestazioni

I numeri dei continentali in Serbia

 

A una settimana dalla conclusione della tournée di prove a starne per le razze da ferma continentali, organizzate in Serbia, siamo in grado di darvi un po' di numeri per quanto riguarda partecipanti e vincitori delle prove con qualifiche italiane:

159 soggetti appartenenti a 6 razze hanno calcato i terreni nei dintorni di Nis alla ricerca delle starne.

La razza più numerosa e rappresentativa è stata il bracco tedesco a pelo corto, con ben 87 soggetti partecipanti, seguita da epagneul breton (51 soggetti), e terza il nostro bracco italiano, con 11 rappresentanti. Seguono Bracco tedesco a pelo duro con 5, spinone italiano con 4 e weimaraner con un rappresentante.

Anche le qualifiche guadagnate seguono la stessa logica numerica: il bracco tedesco a pelo corto è in testa con 177 qualifiche (di cui 3 Cacit e 29 Cac), l'epagneul breton con 91 (2 Cacit e 15 Cac), il bracco italiano con 24 (4 Cacit e 3 Cac), Bracco tedesco a pelo duro e spinone italiano con 9 qualifiche a testa, e a chiudere il weimaraner con una sola qualifica.

Miglior soggetto della tournée, ovvero quello che ha realizzato il maggior numero di punti, è risultato essere Elvis della Costanza, bracco tedesco a pelo corto condotto da Livio Dotti: al suo attivo 1 Cacit, 1 Cac, due riserve di Cac e due Eccellenti. Seguono, sul podio “virtuale”, Attila condotto da Venturelli (Bracco tedesco a pelo corto) e Mosè di Cascina Croce, Bracco italiano condotto da Tognolo.

Tra i conduttori, a realizzare il maggior numero di punti è stato l'italiano Roberto Scarpecci, grazie a un lotto di cani vincenti composto da bracchi tedeschi e un epagneul breton; alle sue spalle un altro italiano, Tullio Bottani, e al terzo posto il serbo Aleksander Cakic. 

Per quanto riguarda gli allevamenti è proprio l'affisso di Cakic, “del Cakic”, ad aver realizzato il maggior numero di punti, guadagnati con 13 soggetti; seguono i bracchi tedeschi “del Rade Savic” (8 soggetti) e in terza quelli allevati in Italia da Fernando Capelli con affisso “Pradellinensis”, che ha partecipato con cinque bracchi tedeschi a pelo corto.

Durante gli otto giorni di prove in Serbia -inclusa l'Eurocoppa, vinta da Zipo, epagneul breton condotto da Scarpecci- sono state assegnate un totale di 97 certificazioni: 9 Cacit, 6 riserve di Cacit, 49 Cac e 33 riserve di Cac.