Ente Nazionale della Cinofilia ItalianaEnte Nazionale della Cinofilia Italiana

Esperti giudici

Il Disciplinare del Corpo degli Esperti Giudici del cane di razza disciplina l’iter formativo e di aggiornamento che la figura dell’esperto giudice deve seguire prima e durante la sua attività. L'esperto giudice è colui che, dopo aver seguito con esito positivo un iter di qualificazione e dopo aver effettuato un periodo di apprendistato a fianco di un giudice formatore nominato dal Consiglio Direttivo dell‟ENCI, abbia superato con esito favorevole un esame teorico, ed una prova pratica di giudizio. Il Corpo degli esperti è suddiviso in due sezioni:

Sezione I: esperti giudici di esposizione;

Sezione II: esperti giudici di prove.

Nel primo caso, il candidato sarà chiamato ad affinare le sue conoscenze sulle caratteristiche morfologiche e funzionali dei cani, eventualmente specializzandosi in una o più razze. Quest’ultima strada richiede di frequentare corsi monografici approfonditi o di aver allevato la razza prescelta per almeno sei anni, ottenendo risultati di eccellenza.

La seconda sezione si occupa invece delle caratteristiche attitudinali e dell’apprendimento dei cani. I candidati giudici sono dunque chiamati a valutare il comportamento dei cani in 9 (nove) campi di attività che essi possono condurre, affiancando gli esseri umani: utilità e difesa, mondioring (obbedienza, salti e attacchi), caccia, traccia, conduzione e salvaguardia del bestiame, protezione civile, soccorso acquatico, corse amatoriali e coursing, agility ed obedience.