Ente Nazionale della Cinofilia ItalianaEnte Nazionale della Cinofilia Italiana

BAYERISCHER GEBIRGSSCHWEISSHUND

Storia

Tutti i limieri e i cani per pista di sangue provengono dai primitivi cani da caccia, i cani da seguita (brachetti). Tutti questi brachetti di pura razza sono, durante la caccia, dotati di bella voce, di prontezza di spirito come pure d’un olfatto finissimo e grande sicurezza sulla traccia della piccola o anche grande selvaggina. In origine, si sceglievano nella muta i brachetti più affidabili e sicuri, e, conducendoli al guinzaglio lungo, si cercava con loro il selvatico ferito durante la caccia. Tra i più calmi e docili di questi brachetti si selezionarono più tardi i limieri (usati solamente sull’usta sana e fredda) e i cani per pista di sangue (usati solo sulla traccia del selvatico ferito e considerati come “limieri ai quali si era guastato il fiuto”). Procedendo a degli incroci con razze geneticamente molto vicine, si ottenne, verso la fine del 18°/inizio del 19° secolo, l’odierno cane per pista di sangue d’Hannover. Dopo la rivoluzione del 1848, cioè dopo lo smantellamento dei grandi territori di caccia, dopo l’abbandono dei vecchi metodi di caccia a favore della caccia alla posta e all’avvicinamento della preda, e dopo il perfezionamento delle armi da fuoco avvenuto in questa epoca, si sentì la necessità di un cane che lavorasse “dopo lo sparo” Ma, più particolarmente nei territori di caccia in montagna, era indispensabile disporre di cani che, benché specializzati nel lavoro al guinzaglio, fossero però resistenti, perseveranti e perspicaci nell’inseguimento dell’animale ferito. In queste regioni, il cane per pista di sangue di Hannover si rivelò troppo pesante. Per ottenere i risultati desiderati sui difficili terreni di montagna, il barone Karg- Bebenburg di Reichenhall selezionò, dopo il 1870, un cane più leggero, distinto, e perfezionato incrociando il cane per pista di sangue di Hannover con brachetti di montagna di color fulvo. Questo cane soppiantò progressivamente le altre razze sui territori di caccia montagnosi, di modo che oggi il cane di pista di sangue di Baviera vi è diventato il compagno classico dei guardiacaccia e dei forestali. Nel 1912 fu creato il “Club del cane da pista di sangue di Baviera” la cui sede era a Monaco. In Germania, questo Club è l’unico accreditato per questa razza.

Aspetto Generale

Cane di media taglia, dall’insieme armonioso, piuttosto leggero, molto agile e muscoloso. Il corpo, leggermente più lungo che alto e un po’ più alto sul posteriore, è sostenuto da arti non troppo lunghi. La testa è portata orizzontalmente, o leggermente rialzata, la coda orizzontale o pendente verso il basso.
Codice FCI 217
Gruppo 6 - SEGUGI E CANI PER PISTA DI SANGUE
Sezione 2A - SEGUGI E CANI PER PISTA DI SANGUE
BAYERISCHER GEBIRGSSCHWEISSHUND © NKU

Riproduzione Selezionata

Statistiche iscrizioni ultimi 10 anni

Commenti NON ufficiali

Commenti non ufficiali ma validati dal comitato consultivo degli esperti giudici.

Agg. 7 marzo 2015