Ente Nazionale della Cinofilia ItalianaEnte Nazionale della Cinofilia Italiana

BORDER TERRIER

Storia

Originariamente il Border Terrier era denominato Coquetdale Terrier o Redesdale Terrier dalle zone in cui si era evoluto, ma dalla fine del 1800 era generalmente conosciuto come il Border Terrier. Condivide la sua discendenza con quella del Bedlington Terrier e il Dandie Dinmont Terrier. E 'stato riconosciuto come razza dal Kennel Club nel 1920, lo stesso anno della costituzione del The Border Terrier Club. La razza è stata sviluppata dai contadini e pastori della zona, che hanno usato i terriers per contribuire a contenere la popolazione locale della volpe. Nel 19 ° secolo, quando la caccia alla volpe fu sviluppata e trasformata nella attività sportiva che conosciamo oggi, la razza cominciò ad essere usata come parte integrante di questa azione venatoria. Il suo scopo era (ed è) di seguire nella tana la volpe ma deve essere in grado di seguirla anche quando questa riesce a fuggire. Quasi tutti i requisiti dello standard di razza sono appositamente scelti per rendere la razza in grado di fare il lavoro per la quale era stata creata.

Aspetto Generale

Essenzialmente un terrier da lavoro. Capace di seguire un cavallo durante l'azione di caccia alla volpe.
Codice FCI 010
Gruppo 3 - TERRIER
Sezione 1A - TERRIER DI TAGLIA GRANDE E MEDIA
BORDER TERRIER © NKU

Riproduzione Selezionata

Statistiche iscrizioni ultimi 10 anni