Ente Nazionale della Cinofilia ItalianaEnte Nazionale della Cinofilia Italiana

BOVARO DELL'ENTLEBUCH

Storia

Il bovaro dell’Entlebuch è il più piccolo delle 4 razze di bovari svizzeri. Proviene dall’Entlebuch., valle situata nel territorio dei cantoni di Lucerna e di Berna. La sua prima descrizione con il nome di “Entlibucherhund” risale al 1889, ma per lungo tempo ancora non fu fatta una netta distinzione tra il bovaro dell’Appenzell e quello dell’Entlebuch. Nel 1913, all’esposizione canina di Langenthal, quattro soggetti di questo piccolo bovaro, che ha la coda corta dalla nascita, furono presentati al professor Albert Heim, grande promotore delle razze da bovaro svizzere. Dando fiducia ai rapporti del giudice, questi cani furono iscritti al libro delle origini svizzere (LOS) come quarta razza di bovari. Ma il primo standard non fu redatto che nel 1927, dopo che, sull’iniziativa del Dr. B. Kohler, fu fondato il Club svizzero del bovaro dell’Entlebuch, il 28 agosto 1926, con lo scopo di promuovere l’allevamento puro di questa razza. Come dimostra il piccolo numero d’iscrizioni al LOS, la razza si sviluppò molto lentamente Ma il bovaro dell’Entlebuch prese un nuovo slancio quando, oltre alle sue ancestrali capacità di bovaro attivo e infaticabile, si scoprirono e si misero in evidenza le sue notevoli attitudini di cane d’utilità. Ancora oggi, il numero effettivo resta modesto, ma questo cane tricolore dall’aspetto attraente ha trovato i suoi estimatori e gode di una popolarità sempre crescente come cane da famiglia.

Aspetto Generale

Cane compatto di taglia appena al disotto della media, di forma leggermente allungata; tricolore come tutti i bovari svizzeri, è molto mobile e attivo. Ha un’espressione franca, sveglia e dolce.
Codice FCI 047
Gruppo 2 - CANI DI TIPO PINSCHER E SCHNAUZER- MOLOSSOIDI E CANI BOVARI SVIZZERI
Sezione 3A - BOVARI SVIZZERI
BOVARO DELL'ENTLEBUCH © NKU

Riproduzione Selezionata

Statistiche iscrizioni ultimi 10 anni