Ente Nazionale della Cinofilia ItalianaEnte Nazionale della Cinofilia Italiana

CANE DA PASTORE DEI PIRENEI

Storia

Di umili origini, era praticamente sconosciuto dalla cinofilia ufficiale fino all’inizio del XX° secolo. Il suo tipo varia in modo abbastanza considerevole da una valle all’altra; la sua struttura, il suo mantello possono essere molto diversi, ma il suo carattere e il suo comportamento non differiscono mai. Fra il 1921 e il 1925 venne elaborato il suo primo standard ufficiale da Bernard Sénac-Lagrange. Fu modificato prima sotto la sua presidenza, poi sotto quella di Charles Duconte (1954-1986), di Guy_Jean Mansecal (1986-2000) e di Alain Pécoult (dal 2000…..) con la stretta collaborazione di Raymond Triquet dal 2001.

Aspetto Generale

Cane che sotto una minima taglia e peso mostra una massima vitalità. Un’espressione sempre attenta, uno sguardo intelligente e sospettoso, uniti a una grande vivacità di movimento, danno a questo cane un aspetto caratteristico ineguagliabile.
Codice FCI 141
Gruppo 1 - CANI DA PASTORE E BOVARI (ESCLUSI BOVARI SVIZZERI)
Sezione 1A - CANI DA PASTORE
CANE DA PASTORE DEI PIRENEI © NKU

Riproduzione Selezionata

Statistiche iscrizioni ultimi 10 anni