Ente Nazionale della Cinofilia ItalianaEnte Nazionale della Cinofilia Italiana

CANE DA PASTORE DI PICARDIA

Storia

Il Cane da Pastore di Piccardia ha delle antichissime origini. Beninteso, non è sicuro che questo pastore provenga proprio dalla Piccardia: è possibile, se non probabile, che l’area in cui era sparsa questa razza sia stata molto più vasta, poiché i pastori a pelo duro erano tipici in tutta l’Europa del Nord-Est. Nel 1863 i primi Pastori di Piccardia furono giudicati in esposizione nella stessa classe dei Pastori della Beauce e quelli della Brie. Nel 1898 fu accertato che il Pastore di Piccardia era una razza. Nel 1922 Paul MEGNIN elaborò un primo standard . La razza fu ufficialmente riconosciuta nel 1925. Fino alla seconda guerra mondiale, la razza vegetò alquanto, ed è solo più tardi che degli amatori, volendo rilanciarla, ricercarono in Piccardia, sul posto, gli elementi più tipici per farli riprodurre. Dopo lunghi anni, duranti i quali il Club di Razza ebbe delle difficoltà per ottenere il suo riconoscimento, nel 1955 Monsieur Robert MONTENOT, eminente cinofilo, creò il Club “LES

Aspetto Generale

Il pastore di Piccardia è un cane di taglia media. È solido, rustico, molto muscoloso e ben costruito, senza mai essere pesante. Resta molto elegante, sia in stazione che in movimento. La sua espressione vivace e sveglia è resa caratteristica dal suo aspetto di griffone.
Codice FCI 176
Gruppo 1 - CANI DA PASTORE E BOVARI (ESCLUSI BOVARI SVIZZERI)
Sezione 1A - CANI DA PASTORE
CANE DA PASTORE DI PICARDIA © NKU

Riproduzione Selezionata

Statistiche iscrizioni ultimi 10 anni