Ente Nazionale della Cinofilia ItalianaEnte Nazionale della Cinofilia Italiana

DREVER

Storia

Il Westphalian Dachsbracke, il segugio tedesco di piccola taglia, fu importato in Svezia nel 1910. I primi cani furono registrati nel 1913, ma si sa ben poco della razza prima del 1930. Fu da questa data che essa si guadagnò una reputazione per il suo ottimo lavoro per la cerca e l’inseguimento del cervo. I cervi erano stati scarsi fino ad allora, ma come crebbero di numero e si sparsero più su nel nord, l’attenzione dei cacciatori fu attirata dai vantaggi presentati da questi segugi dalle gambe corte per la caccia al cervo. Nel 1947, la varietà svedese di questo bassetto che superava di 2 cm. l’altezza al garrese della razza d’origine, prese il nome di Drever e, nel 1953, il Drever fu riconosciuto come razza svedese. Il Drever è considerato un cane di prima qualità nella caccia al cervo, ma è anche un segugio molto affidabile per la caccia alla lepre e alla volpe.

Aspetto Generale

Piuttosto lungo nel corpo e abbastanza basso sugli arti. L’aspetto dovrebbe essere quello di un cane robusto e forte più che elegante e veloce. Portamento fiero, muscoli ben sviluppati e dà l’impressione di essere agile. La conformazione dei maschi e delle femmine è nettamente diversa.
Codice FCI 130
Gruppo 6 - SEGUGI E CANI PER PISTA DI SANGUE
Sezione 1A - CANI DA SEGUITA
Tipo SEGUGI DI PICCOLA TAGLIA
DREVER © NKU

Riproduzione Selezionata

Statistiche iscrizioni ultimi 10 anni