Ente Nazionale della Cinofilia ItalianaEnte Nazionale della Cinofilia Italiana

EPAGNEUL BRETON

Storia

Originario della Francia, e più precisamente del centro della Bretagna. Attualmente, dal punto di vista numerico, la prima razza di cani da ferma francesi. Probabilmente uno dei più antichi cani di tipo épagneul, migliorato fin dall’inizio del XX° secolo con diversi incroci e selezioni. Un progetto di standard della razza elaborato a Nantes nel 1907, fu presentato e adottato nel corso della prima Assemblea plenaria del Club a Loudéac (ex Côtes du Nord) il 7 giugno 1908. Questo fu il primo standard del “Club de l’Epagneul Breton a courte queue naturelle”

Aspetto Generale

Il più piccolo dei cani da ferma. L’Epagneul Breton è un braccoide con coda corta o inesistente. Costruito armoniosamente su un’ossatura solida ma non pesante. L’insieme è compatto e ben raccolto, senza pesantezze, ma che anzi conserva una sufficiente eleganza. Il cane è vigoroso, lo sguardo vivace e l’espressione intelligente. L’ è di un piccolo “COB brevilineo”, pieno di energia, che ha conservato, nel corso della sua evoluzione, il modello brevilineo ricercato e fissato da quelli che hanno riformato la razza.
Codice FCI 095
Gruppo 7 - CANI DA FERMA
Sezione 1A - CANI DA FERMA CONTINENTALI
Tipo TIPO EPAGNEUL
Varietà
A - BIANCO ARANCIO
B - ALTRI COLORI
EPAGNEUL BRETON © NKU

Riproduzione Selezionata

Statistiche iscrizioni ultimi 10 anni