Ente Nazionale della Cinofilia ItalianaEnte Nazionale della Cinofilia Italiana

GRIFFON NIVERNAIS

Storia

Il Griffon Nivernais discenderebbe dai cani da seguita utilizzati dai Galli e dai cani Grigi di San Luigi. È un cane che ebbe grande successo per 200 anni, fino al regno di Luigi XI°, poi fu allontanato dalle mute reali da Francesco I° che gli preferì i cani bianchi. Tuttavia alcuni gentiluomini del Nivernese conservarono tale razza fino alla rivoluzione francese, quando sembrò addirittura scomparire. Un secolo dopo, il Griffon Nivernais, chiamato spesso “cane di paese” fu ricreato utilizzando i soggetti che si erano potuti conservare nel luogo d’origine della razza. Alla fine del XIX° secolo e all’inizio del XX°, questi cani ricevettero infusione di sangue di Vendéen, di Fox-hound e infine d’Otterhound, per dare la razza che noi conosciamo oggi. Il Club fu creato nel 1925.

Aspetto Generale

“Arruffato”, molto tipico, robusto, molto rustico e irsuto. Asciutto di arti e muscoli, destinato ad un lavoro di resistenza più che di velocità; dall’aspetto un po’ triste ma non pauroso.
Codice FCI 017
Gruppo 6 - SEGUGI E CANI PER PISTA DI SANGUE
Sezione 1A - CANI DA SEGUITA
Tipo SEGUGI DI MEDIA TAGLIA
GRIFFON NIVERNAIS © NKU

Riproduzione Selezionata

Statistiche iscrizioni ultimi 10 anni