Ente Nazionale della Cinofilia ItalianaEnte Nazionale della Cinofilia Italiana

GROENLANDESE

Storia

Il Groenlandese è una delle più antiche razze del mondo ed è stata utilizzata dagli Esquimesi, fin dai tempi remoti, per il trasporto e la caccia. La selezione dei soggetti per l’allevamento è stata basata principalmente su qualità come energica forza, ardimento e resistenza, senza però che si sia trascurato un aspetto attraente. Con la sua robusta costituzione, il Groenlandese è il cane adatto a chi ama la vita all’aria aperta. È un compagno eccellente per quelli che amano passeggiare nei boschi o sui monti con i loro cani che tirano o portano il loro equipaggiamento

Aspetto Generale

Uno spitz polare molto forte, costruito per la resistenza e lo strenuo lavoro di cane da slitta nelle condizioni dell’Artico. Sono permesse alcune varianti sulla taglia, purché la capacità lavorativa e l’armonia non siano alterate. Il corpo è un rettangolo corto, con la proporzione: altezza al garrese / lunghezza del corpo = 10 a 11. Le femmine possono avere il corpo leggermente più lungo. Le qualità caratteriali predominanti del Greeland Dog sono: energia, forza mentale e audacia. È un cane da slitta volonteroso e instancabile. Con le persone, anche estranee, è amichevole, ed essendo un cane da slitta, non è strettamente legato ad una particolare persona, e non è adatto come cane da guardia. Quando caccia la foca e l’orso polare mostra un istinto venatorio molto forte.
Codice FCI 274
Gruppo 5 - CANI TIPO SPITZ E TIPO PRIMITIVO
Sezione 1A - CANI NORDICI DA SLITTA
GROENLANDESE © NKU

Riproduzione Selezionata

Statistiche iscrizioni ultimi 10 anni