Ente Nazionale della Cinofilia ItalianaEnte Nazionale della Cinofilia Italiana

HARRIER

Storia

Un cane del XIII°secolo : appartiene a quella famiglia molto antica di segugi inglesi, fra i quali il Beagle è il più popolare al mondo d’oggi. Alcuni autori fanno risalire la creazione delle prime mute al XIII° secolo. Specialista della lepre e della volpe nella caccia all’inseguimento, l’Harrier fa parte di numerose mute nel suo paese d’origine. Nessuna selvaggina gli resiste: è considerato “hunter”, cacciatore con cuore, impareggiabile per la sua velocità e il suo olfatto fine, che prende tutti i tipi di animali, dalla lepre alla volpe. Alcuni, grazie al carattere forte, non esitano ad utilizzarlo per la caccia della selvaggina da pelo (da Royal Canin - Enciclopedia)

Aspetto Generale

Cane forte e leggero, meno potente e più distinto del Fox-Hound.
Codice FCI 295
Gruppo 6 - SEGUGI E CANI PER PISTA DI SANGUE
Sezione 1A - CANI DA SEGUITA
Tipo SEGUGI DI MEDIA TAGLIA
HARRIER © NKU

Riproduzione Selezionata

Statistiche iscrizioni ultimi 10 anni