Ente Nazionale della Cinofilia ItalianaEnte Nazionale della Cinofilia Italiana

PORCELAINE

Storia

Il Porcelaine è il più antico tra tutti i segugi francesi. Scomparve al tempo della rivoluzione francese ma la razza venne ricostruita nel 1845, grazie al lavoro di alcuni allevatori svizzeri. Il suo nome fa riferimento ai suoi riflessi rosati del manto, che lo fanno appunto sembrare un cane di “porcellana”. E' un segugio da cerca, adatto ad ogni tipo di animale selvatico. Ha un carattere forte e pieno di energia. È un cane molto grintoso durante la caccia; si presenta estremamente tranquillo quando è a riposo. Dolcissimo in famiglia e amichevole anche con i bambini.

Aspetto Generale

Cane da caccia per piccola selvaggina (dirige il selvatico verso il cacciatore che aspetta col fucile), molto distinto, molto Francese nell'aspetto e che dimostra il massimo delle qualità in tutti i particolari della sua struttura. 

DIFETTI ELIMINATORI

Mancanza di tipicità. Occhi o tartufo chiaro, eccessiva mancanza di pigmento. Coda spigata. Pelo ruvido o spesso. Gualdrappa arancio. Macchie d’un arancio troppo forte, che tira verso il mogano, grigiastre o mescolate di peli neri. Macchie arancio puro ma pallido come pure l’assenza di macchie, non sono da ricercare, ma non possono essere considerate come un difetto eliminatorio. Eccesso o mancanza di taglia: tuttavia, una eccezione può essere fatta per un maschio che, eccellente per ogni altro verso, dunque suscettibile di essere usato come riproduttore, arriverà a 60 cm. al massimo. Generalmente qualsiasi difetto che nuoccia al lavoro, come rachitismo, appiombi difettosi all'eccesso, insufficiente spinta nel movimento.

Codice FCI 030
Gruppo 6 - SEGUGI E CANI PER PISTA DI SANGUE
Sezione 1A - CANI DA SEGUITA
Tipo SEGUGI DI MEDIA TAGLIA
PORCELAINE © NKU

Riproduzione Selezionata

Statistiche iscrizioni ultimi 10 anni