Ente Nazionale della Cinofilia ItalianaEnte Nazionale della Cinofilia Italiana

SCHILLER STOVARE

Storia

Alla prima esposizione canina in Svezia furono presentati circa 189 segugi. Fra loro vi era una coppia (fratello e sorella) di nome Tamburini e Ralla I, di proprietà di un agricoltore, il signor Per Schiller. Discendevano dai famosi cani da caccia della casa demaniale Kaflås. Questi cani venivano probabilmente dal sud della Germania: piuttosto piccoli, color fulvo con gualdrappa nera con leggere macchie bianche. La razza Schillerstövare fu poi basata su cani da caccia svizzeri, con considerevole infusione di sangue di cani da caccia britannici, soprattutto gli Harrier, e raggiunse presto un tipo omogeneo. Il segugio di Schiller fu riconosciuto come razza dal Kennel Club Svedese nel 1907.

Aspetto Generale

Ben proporzionato, muscoloso, nobile e che dà l’impressione di rapidità e forza. Corpo leggermente rettangolare. Vivace e attento.
Codice FCI 131
Gruppo 6 - SEGUGI E CANI PER PISTA DI SANGUE
Sezione 1A - CANI DA SEGUITA
Tipo SEGUGI DI MEDIA TAGLIA
SCHILLER STOVARE © NKU

Riproduzione Selezionata

Statistiche iscrizioni ultimi 10 anni