Ente Nazionale della Cinofilia ItalianaEnte Nazionale della Cinofilia Italiana

SEGUGIO TIROLESE

Storia

Come tutti i segugi, il Segugio Tirolese discende dai segugi celtici; col suo fitto pelo doppio incarna il tipo più puro del cane da caccia. L’imperatore Massimiliano I già utilizzava in Tirolo, verso il 1500, questi nobili segugi; dai suoi diari di caccia risulta che è fra loro che egli sceglieva i limieri. Verso il 1860 iniziò nel Tirolo l’allevamento sistematico della razza pura; lo standard fu redatto nel 1896 e la razza fu riconosciuta ufficialmente nel 1908. Fra le numerose e antiche varietà di segugi originari del Tirolo, sono sopravvissute solo le varietà fulve e nero-focate. Nel 1944 si è tolto dallo standard il Segugio Tirolese di piccola taglia.

Aspetto Generale

Di taglia media; dall’ossatura mediamente robusta, muscoloso, nerboruto, allungato, forte e sano. Sta nel rettangolo. Un po’ più lungo che alto
Codice FCI 068
Gruppo 6 - SEGUGI E CANI PER PISTA DI SANGUE
Sezione 1A - CANI DA SEGUITA
Tipo SEGUGI DI MEDIA TAGLIA
SEGUGIO TIROLESE © NKU

Riproduzione Selezionata

Statistiche iscrizioni ultimi 10 anni