Ente Nazionale della Cinofilia ItalianaEnte Nazionale della Cinofilia Italiana

TIBETAN TERRIER

Storia

A dispetto del nome, il Tibetan Terrier non è un terrier ma un cane da pastore, che veniva utilizzato anche come cane da guardia dai commercianti che andavano e venivano dalla Cina. Era adatto a questo lavoro non tanto per la sua stazza ma per la grande venerazione che suscitava. Si crede che sia l’originario Holy Dog del Tibet. È considerato il più vivace delle razze tibetane del gruppo 9; la sua energia e il suo entusiasmo si armonizzano con la sua abilità da cane da guardia in miniatura, come in un piccolo Old English Sheepdog.

Aspetto Generale

Robusto, di media taglia, dal pelo lungo, generalmente costruito nel quadrato. La lunghezza dalla punta della spalla alla radice della coda è uguale all’altezza al garrese. Vivace, di buon carattere. Leale compagno dai modi accattivanti. Estroverso, sveglio, intelligente e sportivo; mai violento o litigioso. Schivo verso gli estranei.
Codice FCI 209
Gruppo 9 - CANI DA COMPAGNIA
Sezione 5A - CANI DEL TIBET
TIBETAN TERRIER © NKU

Riproduzione Selezionata

Statistiche iscrizioni ultimi 10 anni