Ente Nazionale della Cinofilia ItalianaEnte Nazionale della Cinofilia Italiana

XOLOITZCUINTLE

Storia

L’origine di questi cani è antichissima. Gli indigeni, in cerimonie speciali, si nutrivano delle loro carni, che erano molto ricercate. Gli Xoloitzcuintli nella lingua Nahuatl, o Xoloitzcuintle in spagnolo, erano considerati una testimonianza vivente del dio “Xolotl” da cui, evidentemente, deriva il nome della razza. La sua missione era di guidare le anime dei defunti fino alla loro dimora eterna. La varietà senza pelo di questa razza è anche conosciuta con il nome Cane nudo del Messico. La varietà col pelo era conosciuta dagli indigeni con il nome “itzcuintle.” 2

Aspetto Generale

Varietà senza pelo : è un cane molto attraente; la sua più importante caratteristica è la completa, o quasi, mancanza di pelo, con una pelle liscia e morbida. Il suo corpo ha proporzioni armoniose, il torace è ampio, costole ben cerchiate, gli arti e la coda lunghi. Varietà con pelo: è un cane molto attraente, completamente ricoperto di pelo, con le stesse proporzioni armoniose della varietà senza pelo. Il pelo può essere di qualsiasi colore, lunghezza e tessitura. Il suo corpo è ben proporzionato con torace ampio, costole ben cerchiate, arti e coda lunga.
Codice FCI 234
Gruppo 5 - CANI TIPO SPITZ E TIPO PRIMITIVO
Sezione 6A - TIPO PRIMITIVO
Varietà
A - STANDARD
B - MINIATURA
XOLOITZCUINTLE © NKU

Riproduzione Selezionata

Statistiche iscrizioni ultimi 10 anni