Ente Nazionale della Cinofilia ItalianaEnte Nazionale della Cinofilia Italiana

BORDER COLLIE

Storia

Difficile stabilire l'origine del Border Collie. Anche se entrato nella cinofilia ufficiale solamente dopo la metà dello scorso secolo, è "a memoria d'uomo" sempre esistito nel suo paese d'origine a rendere i preziosi servigi che presta, ausiliare tenuto in grande considerazione dai pastori del Border, la regione della Gran Bretagna situata tra Scozia e l'Inghilterra. E' indubbio che esso provenga dal medesimo ceppo che diede luogo alle altre forme di cani da pastore inglesi per cui la selezione ottenne poi linee diverse e differenti tipi. 

Aspetto Generale

Ben proporzionato, dalle linee morbide, mostra qualità, grazia e perfetto equilibrio, associato a sufficiente sostanza in modo da dare l’impressione di resistenza. E’ indesiderata ogni tendenza alla grossolanità o a eccessiva magrezza. Non deve essere né nervoso né aggressivo ma vigilante, attivo, recettivo e intelligente. Ogni dettaglio di struttura o di temperamento che non corrispondono a un cane da lavoro è da considerarsi atipico.
Codice FCI 297
Gruppo 1 - CANI DA PASTORE E BOVARI (ESCLUSI BOVARI SVIZZERI)
Sezione 1A - CANI DA PASTORE
BORDER COLLIE © NKU

Riproduzione Selezionata

Statistiche iscrizioni ultimi 10 anni