Ente Nazionale della Cinofilia ItalianaEnte Nazionale della Cinofilia Italiana

CANE DA ORSO DELLA CARELIA

Storia

Il Komi, anche chiamato cane dei Zyrians, è considerato l’antenato del Cane da orso della Carelia. Tuttavia, il primo stock di cani veniva dalla Carelia, (regione del lago Ladoga, Olonets e Carelia Russa), dove venivano usati per tutti i diversi tipi di caccia. L’allevamento fu avviato nel 1936 con lo scopo di creare un cane robusto che abbaia alla grossa selvaggina. Il primo standard fu redatto nel 1945. I primi cani furono registrati nel 1946. Oggi la razza è molto diffusa in Finlandia. Impiegato soprattutto per la caccia all’alce e all’orso, blocca e tiene a bada la preda. È un cacciatore appassionato che è molto indipendente, ma che collabora attivamente alla caccia poiché indica la presenza del selvatico abbaiando. Ha sensi molto sviluppati, specialmente quello dell’odorato, il che permette di utilizzarlo nella caccia alla grossa selvaggina. Ottimo il suo senso di orientamento.

Aspetto Generale

Di media taglia, forte, di conformazione robusta, solo leggermente più lungo che alto. Il suo pelo è fitto e gli orecchi diritti. La lunghezza del corpo è solo leggermente superiore dell’altezza al garrese. La profondità del torace è circa la metà dell’altezza al garrese. La proporzione fra muso e cranio è circa 2 : 3. La lunghezza del cranio è all’incirca uguale alla sua ampiezza e profondità. Equilibrato, un po’ riservato, coraggioso e tenace. Molto sicuro di sé, può essere aggressivo verso gli altri cani, ma mai verso gli esseri umani. Ha molto sviluppato l’istinto della lotta.
Codice FCI 048
Gruppo 5 - CANI TIPO SPITZ E TIPO PRIMITIVO
Sezione 2A - CANI NORDICI DA CACCIA
CANE DA ORSO DELLA CARELIA © NKU

Riproduzione Selezionata

Statistiche iscrizioni ultimi 10 anni