Ente Nazionale della Cinofilia ItalianaEnte Nazionale della Cinofilia Italiana

CANE DA PASTORE DI BRIE

Storia

Era anticamente conosciuto come “Cane da pastore francese di Pianura”. È solo nel 1809, nel “ Corso completo d’agricoltura” dell’abate Rozier, che vediamo comparire per la prima volta, il nome di Cane di Brie. Sicuramente le sue origini, molto antiche, vanno riallacciate allo steso gruppo del Cane da pastore Bergamasco. Nel 1897, grazie al Club Francese del Cane da pastore, furono fissate le prime basi ben definite del Briard, cosa che porrà così termine alla selezione empirica, vecchia di parecchi secoli. 

Aspetto Generale

E' un cane rustico, agile, muscoloso e ben proporzionato, vivace e sveglio. La sua salute è sempre robusta, il mantenimento del pelo è facile: basta che il cane venga regolarmente spazzolato e pettinato una volta la settimana, lavoro che del resto non impegna per molto tempo. 
Codice FCI 113
Gruppo 1 - CANI DA PASTORE E BOVARI (ESCLUSI BOVARI SVIZZERI)
Sezione 1A - CANI DA PASTORE
Varietà
A - NERO ARDESIA
B - FULVO GRIGIO
CANE DA PASTORE DI BRIE © NKU

Riproduzione Selezionata

Statistiche iscrizioni ultimi 10 anni