Ente Nazionale della Cinofilia ItalianaEnte Nazionale della Cinofilia Italiana

CHOW-CHOW

Storia

Le origini del Chow Chow sono attribuite alla Cina dove era tenuto come cane da guardia e utilizzato anche per la caccia. Il Chow Chow è conosciuto in Cina da più di 2000 anni ed è affine agli spitz di tipo nordico e contiene anche qualcosa del Mastiff. A causa della politica cinese chiusa al resto del mondo, i Chow Chow cominciarono ad apparire negli altri Paesi solo attorno al 1800. Esso giunse in Inghilterra verso la fine del XVIII secolo e fu pressochè ignorato in Gran Bretagna fino agli anni 20, fino a quando un certo numero di soggetti fu esposto al Cruft’s nel 1925.

Aspetto Generale

 

Attivo, compatto, raccolto e soprattutto ben proporzionato, dall'aspetto leonino, fiero, dal portamento altero, con struttura solida; la coda è portata nettamente sopra il dorso. Deve sempre essere in grado di muoversi liberamente e non deve avere così tanto pelo da impedirne l’attività o causare sofferenza alle alte temperature. La lingua nero bluastra è caratteristica di razza. La distanza dal garrese al gomito è uguale alla distanza dal gomito al suolo. Cane calmo, buon guardiano. Indipendente, fedele ma riservato.

Codice FCI 205
Gruppo 5 - CANI TIPO SPITZ E TIPO PRIMITIVO
Sezione 5A - SPITZ ASIATICI E RAZZE AFFINI
CHOW-CHOW © NKU

Riproduzione Selezionata

Statistiche iscrizioni ultimi 10 anni

Commenti NON ufficiali

Commenti non ufficiali ma validati dal comitato consultivo degli esperti giudici.

Commento allo standard della razza Chow Chow di Antonio Crepaldi

Agg. 26 ottobre 2015