Ente Nazionale della Cinofilia ItalianaEnte Nazionale della Cinofilia Italiana

HAMILTON STOVARE

Storia

I segugi erano conosciuti in Svezia fin dal 16° secolo. Ma fino al 1789 la caccia col segugio era un privilegio riservato ai reali e alla nobiltà. Solo verso la fine del 18° secolo fu abolito il divieto per i contadini di cacciare sul territorio. I cani che prima appartenevano solo ai nobili cominciarono ad essere conosciuti e si divulgarono fra la gente comune. Si pensa che l’origine del segugio di Hamilton sia un miscuglio di segugi provenienti sia dalla Germania del sud e dalla Svizzera, che di Foxhound e Harrier. Alla prima esposizione canina in Svezia, nel 1886, furono presentati circa 189 segugi. Fra loro vi erano un maschio di nome Pang e una femmina di nome Stella, tutti e due appartenenti al conte Adolf Patrik Hamilton. Questa coppia è considerata come l’origine degli Hamiltonstövare, o, come questi cani erano stati inizialmente chiamati, dei Segugi Svedesi. La razza prese il nome di Segugio di Hamilton nel 1921 per rendere omaggio all’uomo che aveva creato la razza, il fondatore del Kennel Club Svedese, il conte A.P.Hamilton.

Aspetto Generale

Ben proporzionato, dà l’impressione di grande forza e vigore. Mai pesante. Tricolore. Le differenze fra maschio e femmina devono essere ben evidenti
Codice FCI 132
Gruppo 6 - SEGUGI E CANI PER PISTA DI SANGUE
Sezione 1A - CANI DA SEGUITA
Tipo SEGUGI DI MEDIA TAGLIA
HAMILTON STOVARE © NKU

Riproduzione Selezionata

Statistiche iscrizioni ultimi 10 anni