Ente Nazionale della Cinofilia ItalianaEnte Nazionale della Cinofilia Italiana

ICELAND DOG- CANE DA PASTORE DI ISLANDA

Storia

L’Iceland Dog è l’unico cane originario dell’Islanda, dove era arrivato con i primi coloni Vichinghi (874 – 930 d.C.) Si è adattato, nel suo modo di lavorare, ai terreni del posto, ai metodi di allevamento e alla dura lotta per la sopravvivenza delle popolazioni islandesi nel corso dei secoli, rendendosi indispensabile per radunare il bestiame nelle fattorie. La popolarità dell’Iceland Sheepdog è aumentata durante questi ultimi decenni e, anche se la razza conta ancora un limitato numero di soggetti, non è più da considerarsi in pericolo d’estinzione.

Aspetto Generale

L’Iceland Dog è un nordico cane da pastore, leggermente sotto la taglia media, con orecchi eretti e la coda arrotolata. Visto di profilo il cane è di forma rettangolare; la lunghezza del corpo dal punto della spalla alla punta della natica è maggiore dell’altezza al garrese. La profondità del torace è uguale alla lunghezza dell’avambraccio L’espressione è gentile, intelligente e felice. Tipico di questo cane è il comportamento fiducioso e vivace. Vi sono due tipi di mantello, lungo e corto, ma ambedue sono fitti e del tutto impermeabili. Marcata la differenza fra i due sessi. L’Iceland Dog è un cane da pastore robusto e agile che abbaia, cosa che gli è molto utile per riunire o guidare il bestiame al pascolo, sulle montagne o per ritrovare pecore smarrite. Per natura è molto sveglio, e accoglierà sempre i visitatori con entusiastico benvenuto, senza essere aggressivo. Non ha grande istinto per la caccia. È un cane allegro, amichevole, curioso, giocherellone e senza paura.
Codice FCI 289
Gruppo 5 - CANI TIPO SPITZ E TIPO PRIMITIVO
Sezione 3A - CANI NORDICI DA GUARDIA E DA PASTORE
ICELAND DOG- CANE DA PASTORE DI ISLANDA © NKU

Riproduzione Selezionata

Statistiche iscrizioni ultimi 10 anni