Ente Nazionale della Cinofilia ItalianaEnte Nazionale della Cinofilia Italiana

KOREA JINDO DOG

Storia

Non ci sono documenti scritti sull’origine del Korea Jindo Dog, ma testimonianze autorevoli attestano che questa razza è esistita per molte migliaia di anni nell’isola di Jindo, situata all’estremità Sud-Ovest della penisola coreana. Sulle origini antiche, fra le varie teorie la più accettata è quella che considera il Jingo Dog come nativo della Corea; la razza è stata ben conservata in questa isola per le difficoltà di trasporto di quei tempi. In Corea, questo cane è chiamato Jindo-kae o Jindo-kyon. Kae o Kyon sono parole coreane che significano cane.

Aspetto Generale

Cane di media taglia, ben proporzionato, utilizzato per la caccia e la guardia. Con i suoi orecchi eretti, la coda arrotolata o a forma di falce, è l’espressione vivente dell’agilità, forza, vigilanza e dignità. Rapporto tra l’altezza e la lunghezza del corpo = 10 : 10,5. Il Korea Jindo Dog ha un istinto della caccia molto sviluppato, ed è ardito, bravo, vigilante, attento e impetuoso. Non si lascia facilmente tentare. Ma, soprattutto, è estremamente fedele al suo padrone. Generalmente non ama gli altri animali, soprattutto i maschi. Ha un buon senso d’orientamento. Cane di un solo padrone, accetta facilmente un nuovo proprietario, ma non perderà mai l’affetto verso il primo che lo ha allevato. È pulito e non mangia molto.
Codice FCI 334
Gruppo 5 - CANI TIPO SPITZ E TIPO PRIMITIVO
Sezione 5A - SPITZ ASIATICI E RAZZE AFFINI
KOREA JINDO DOG © NKU

Riproduzione Selezionata

Statistiche iscrizioni ultimi 10 anni