Ente Nazionale della Cinofilia ItalianaEnte Nazionale della Cinofilia Italiana

NORSK ELGHUND GRIGIO

Storia

Il norsk elghund veniva impiegato già mille anni prima di Cristo dai cacciatori dell'attuale Scandinavia sia per la caccia alle alci che per quella a conigli, cervi, linci e orsi: in Norvegia sono stati rinvenuti i resti di cani praticamente identici all'elghund risalenti all'età della pietra. Anche i Vichinghi se ne servirono per le loro incursioni nel resto d'Europa. La razza venne riconosciuta nel 1935 dall'American Kennel Club e nel 1966 dalla FCI.

Aspetto Generale

Uno Spitz tipico. Corpo corto e compatto, costruito nel quadrato. Collo flessuoso e ben portato. Orecchi eretti. Pelo spesso e abbondante, ma non arruffato o lungo. La coda è strettamente arrotolata sopra il dorso. Costruito nel quadrato è uguale la lunghezza del muso e del cranio. 
Codice FCI 242
Gruppo 5 - CANI TIPO SPITZ E TIPO PRIMITIVO
Sezione 2A - CANI NORDICI DA CACCIA
NORSK ELGHUND GRIGIO © NKU

Riproduzione Selezionata

Statistiche iscrizioni ultimi 10 anni