Ente Nazionale della Cinofilia ItalianaEnte Nazionale della Cinofilia Italiana

SHIKOKU

Storia

Questa razza risale a dei cani di media taglia che esistevano in Giappone fin dai tempi remoti. Lo Shikoku era allevato come cane da caccia, soprattutto per il cinghiale, nelle regioni montuose della prefettura di Kochi. Lo si chiama talvolta “Kochi Ken” (Cane di Kochi). Questa razza presentava tre varietà: Awa, Hongawa e Hata; tutte e tre portavano il nome dell’ area di allevamento. Fu Hongawa quella che conservò il più alto grado di purezza della razza poiché questa zona era difficilmente raggiungibile da qualsiasi parte. Questi cani sono tenaci e sufficientemente agili per percorrere una regione di montagna. Caratteristico è il loro mantello color sesamo. La razza prese il nome della regione e fu dichiarata “Monumento naturale” nel 1937.

Aspetto Generale

Cane di media taglia, ben proporzionato, dai muscoli nettamente delineati e ben sviluppati. Ha gli orecchi eretti e la coda arrotolata o a falce. Costituzione: forte, con buona ossatura e compatta.
Codice FCI 319
Gruppo 5 - CANI TIPO SPITZ E TIPO PRIMITIVO
Sezione 5A - SPITZ ASIATICI E RAZZE AFFINI
SHIKOKU © NKU

Riproduzione Selezionata

Statistiche iscrizioni ultimi 10 anni