Ente Nazionale della Cinofilia ItalianaEnte Nazionale della Cinofilia Italiana

TERRIER BRAZILEIRO

Storia

Gli antenati del Terrier Brasileiro non sono originari del Brasile. Nel 19° secolo e agli inizi del 20°, molti giovani brasiliani andarono a studiare nelle Università europee, specialmente in Francia e in Inghilterra. Questi giovani rientravano spesso nel loro paese dopo essersi sposati, e le loro mogli avevano con sé dei piccoli cani del tipo Terrier. Ritornavano a vivere nelle fattorie che avevano lasciato, e questi piccoli cani si adattarono alla vita di campagna e si incrociarono con maschi e femmine del luogo. Così si formò un cane di nuovo modello, il cui fenotipo venne fissato in poche generazioni. Con lo sviluppo delle grandi città, gli agricoltori, con le loro famiglie e quanti lavoravano per loro, furono attratti dai grossi centri urbani, di modo che il loro piccolo cane dovette subire di nuovo un cambiamento di ambiente.

Aspetto Generale

Cane di media taglia, snello, ben proporzionato, con struttura solida ma non troppo pesante; corpo inscrivibile “nel quadrato” con pulite linee curve che lo distinguono da un Fox a pelo liscio dalle linee squadrate.
Codice FCI 341
Gruppo 3 - TERRIER
Sezione 1A - TERRIER DI TAGLIA GRANDE E MEDIA
TERRIER BRAZILEIRO © NKU

Riproduzione Selezionata

Statistiche iscrizioni ultimi 10 anni