Ente Nazionale della Cinofilia ItalianaEnte Nazionale della Cinofilia Italiana

WEIMARANER

Storia

Vi sono numerose teorie sull’origine del Weimaraner. L’unica cosa certa è che, dal primo terzo del 19° secolo, questo cane, che aveva molto sangue limiere nelle vene, era allevato alla corte del duca di Weimar. Verso la metà del secolo, prima dell’inizio dell’allevamento come razza pura, l’allevamento del Weimaraner era quasi esclusivamente nelle mani di cacciatori professionisti e di forestali nella Germania centrale, soprattutto nella regione di Weimar e in Turingia. Poiché l’epoca gloriosa dei limieri era passata, questi cani furono incrociati con gli “Hühnerhund”, e l’allevamento procedette con i risultati di questi accoppiamenti. Dal 1890 circa, la razza è sottoposta ad un allevamento pianificato e controllato dall’iscrizione in un Libro Origini. A fianco del cane da ferma Weimaraner a pelo raso, apparve, dall’inizio del secolo, una varietà a pelo lungo che però non si diffuse molto. Dopo che il Weimaraner è stato iscritto in un libro origini ed allevato come pura razza, sono stati evitati incroci con altre razze, e specialmente con i Pointer. Essendo allevato come razza pura da circa cento anni, il Weimaraner è verosimilmente il più antico dei cani da ferma tedeschi.

Aspetto Generale

Cane da caccia da media a grossa taglia. Tipico cane da lavoro, di belle forme, nervoso e con forti muscoli. Dimorfismo sessuale facilmente distinguibile.
Codice FCI 099
Gruppo 7 - CANI DA FERMA
Sezione 1A - CANI DA FERMA CONTINENTALI
Tipo TIPO BRACCO
Varietà
A - A PELO CORTO
B - A PELO LUNGO
WEIMARANER © NKU

Riproduzione Selezionata

Statistiche iscrizioni ultimi 10 anni